Fabio Peron

Fabio Peron (Bienne, Svizzera – 1965) si è laureato con lode in Ingegneria Chimica nel 1990 e nel 1995 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Chimica presso l’Università degli Studi di Padova. Dal 1994 al 2004 è stato Ricercatore di Fisica Tecnica Ambientale presso l’Università Iuav di Venezia dove attualmente è Professore Associato nello stesso settore scientifico disciplinare. Nella facoltà di Architettura di questa università tiene corsi di Tecnica del Controllo Ambientale e di Fisica dell’edificio.

Si è occupato di ricerca nell’ambito della fisica dell’edificio negli ultimi 20 anni, ha tenuto vari corsi professionalizzanti nel campo della progettazione termica, igrometrica e energetica dell’edificio, è stato consulente scientifico nello sviluppo di materiali e componenti innovativi.

Nella sua attività di ricerca si è occupato e si occupa di vari settori dell’energetica, della fluidodinamica, del trasporto di calore e massa, dello studio dell’inquinamento e della qualità dell’aria indoor e outdoor, del controllo microambientale per la conservazione. Tale attività si è esplicata con il coinvolgimento in progetti di ricerca nazionali e internazionali e la partecipazione a congressi nazionali ed internazionali. E’ autore di più di 100 lavori scientifici presentati a convegni e pubblicati su rivista in ambito nazionale e internazionale. Ha inoltre partecipato all’attività prenormativa e normativa promossa dall’UNI, in particolare è membro del SC1 (Trasmissione del Calore e Fluidodinamica) e del SC5 (Condizionamenti Ambientali) del Comitato Termotecnico Italiano. E’ uno dei membri italiani dell’Annex 49 dell’International Energy Agency Low Exergy Buildings.

E’ membro dell’Associazione Italiana del Condizionamento, Climatizzazione aria, Riscaldamento e Refrigerazione (AICARR) dal 1995. E’ membro dell’Associazione Italiana di Ingegneria Chimica (AIDIC) dal 1994. E’ membro del comitato scientifico del Consorzio Interuniversitario di Ricerca sull’Inquinamento da agenti Fisici (CIRIAF).

Contribuisce all’attività di ricerca del CISAS – Centro Interuniversitario Studi Astronomici e Spaziali dell’Università di Padova.